Seconda Giornata degli Amanteani nel Mondo 2006

aam-2006-giornata-88

Seconda Edizione

Calavecchia 7 agosto 2006

wwwpalermo giovanna (3)

 volto s chiattoDSC_1269

 sabatino monica

volto p d p DSC_1325

lorenza 12

 psit pellegrini luigi adriano gagliardi caterina alb

 furgiuele Melo e Adele

 de pascale patrizia w

enzo bello w

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giuseppe gagliardi

La seconda giornata degli Amanteani nel mondo vuole essere una festa per ritrovarci tutti insieme, noi che continuiamo a vivere nella nostra terra e coloro che sono stati costretti ad andarne lontano in cerca di un avvenire che qui veniva negato.

La serata, quindi, rappresenta un abbraccio virtuale fra tutti quelli che amano la nostra città e un omaggio a quelli che vi fanno ritorno, anche se solo temporaneamente, e che rapprendano Amantea, all’estero e nelle altre regioni italiane, conservando saldi legami con la terra di origine, orgogliosi di sentirsi sempre e comunque AMANTEANI!.

Oggi, quelli che vivono lontano da Amantea, non sono più emigranti, ma ambasciatori della nostra cultura e delle nostre tradizioni, che hanno fatto conoscere in tutto il mondo, e che ci rappresentano e ci onorano con il loro lavoro, la loro onestà, il loro attaccamento alla famiglia e alla terra natia.

La nostra Associazione vuole far nascere e coltivare l’interesse da parte delle istituzioni nei confronti di chi, per scelta o per necessità, ha lasciato affetti e radici per cercare fortuna altrove: una nuova attenzione e un desiderio di avviare più assidui rapporti, facilitati sicuramente dallo sviluppo delle tecnologie e dai nuovi mezzi di comunicazione, grazie ai quali le distanze vengono superate più agevolmente, e per lavorare con vigore e volontà per consentire ai figli; ai nipoti di costoro, di poter salire sorridenti, “domani”, sulla “FRECCIA DEL SUD” o sull’aereo, solo per motivi di turismo o d’affari.

Pino Del Pizzo
Associazione Amanteani nel Mondo

 mappamondo 27

“Non emigranti,
ma ambasciatori di valori”

Seguire costantemente lo sviluppo del proprio paese per diffondere la sua cultura e proiettare la sua immagine il più lontano possibile in modo da poterne essere sempre più orgogliosi e, allo stesso tempo, far sparire la nostalgia dal cuore di chi, essendo lontano, ne sente la mancanza.
E’ questo la scopo principale dell’Associazione “Amanteani nel mondo” che il 7 agosto, in Piazza Calavecchia, alle are 21,00 in occasione della Seconda giornata degli Amanteani nel mondo, darà una performance, a ritmo di musica, che metterà in mostra la bellezza genuina della cultura “Made in Amantea”.
L’evento, però, non viene considerato “come uno spettacolo da proporre, bensì, è una vera e propria festa con la funzione di far incontrare gli Amanteani che vengono da fuori con quelli del paese.
L’associazione ha creato anche un sito internet che sulla pagina di apertura, attraverso le parole di Pino Del Pizzo, mette in evidenza, lo spirito dell’iniziativa: “ Superando le mille difficoltà che quotidianamente siamo co­stretti ad affrontare – afferma i1 responsabile – abbiamo riunito le vostre voci alle nostre, per dar corpo a ricordi ed immagini, a colori, suoni e sperane, affinché ciascuno, ovunque esso sia, ritrovi un angolo della propria
Infanzia, della propria giovinezza, della propria vita” E’ proprio Pino Del Pizzo, principale ideatore dell’associazione che ci racconta come tutto questo “vive per quelli che vivono fuori”.
“E’ un occasione – dice Del Pizzo – che serve per ringraziare quelli che vivono all’estero i quali non sono più considerati come emigranti, ma come ambasciatori della nostra terra, della nostra onestà e soprattutto della nostra genuinità e noi vogliamo ringraziarli per aver portata anche nel nostro paese una parte di quel benessere economico che hanno acquisito all’estero. Siamo nati come associazione per dare un punto di riferimento a queste persone, sulle loro origini…  L’associazione  Amanteani nel Mondo è un piccolo faro acceso che dà luce a tutti quelli che hanno nostalgia di tutto ciò che fa parte di Amantea”
Rocco Catanzaro

w imbrogno angela 23

rocco neve 004 w

mannarino iliana testa politano vitt 2

mia figlia cristina pagliaro 19w aloe vittorio IMG_5105 volto

furgiuele adele

fam.Lanna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

psit calori gigliola

 

 

 

 

w aloe vittorio IMG_5105 volto

 

 

 

furgiuele antonio usa

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

“Nel segno di un legame spirituale
di una città col suo popolo”

“Nel segno di un legame spirituale di una città e del suo popolo”. Sono queste le parole che hanno contraddistinto la seconda giornata degli amanteani nel mondo che si è svolta ieri in Piazza Calavecchia alle ore 21,00.
L’incontro, per l’associazione, rappresenta un abbraccio virtuale fra tutti quelli che amano Amantea e un omaggio a quelli che vi fanno ritorno, anche se solo temporaneamente, e che rappresentano Amantea, all’estero e nelle altre regioni italiane, conservando saldi legami con la terra di origine, orgogliosi di sentirsi sempre e comunque Amanteani.
Per Pino Del Pizzo, ideatore principale dell’associazione, questa festa, perché di festa si tratta, è diventata una vera e propria ricorrenza.
“L’abbiamo organizzata di lunedì -dice- per far sì che non si trovi in concomitanza con le altre feste che cadono in questo periodo. Il lunedì, infatti, è un giorno comune e questa è una festa per gente comune”
La serata, presentata a turno da Maria Elena Del Pizzo, che si è occupata anche dell’introduzione, Laura Fruscio di Amantea, Debora Giulivo di Roma e Sayuri Kusumoto dal Canada, ha vissuto attraverso i saluti di Antonio Aloe, presi¬dente dell’associazione “Amanteani nel mondo” e di Francesco Tonnara, sindaco di Amantea, e un andamen¬to a colpi di musica e divertimenti vari.
Hanno cantato Gianni Briglio, Maria Carmela Licastro, Maria Marrapodi, Pino Provenzano, Amerigo Spinelli, Rocco Suriano e Fiorella Veltri.
A seguire c’è stato un intermezzo musicale da parte di Felice Campora e del Junior Brass Quintet, preceduto dall’intervento dell’associazione teatrale “Le Comete” e del coro popolare diretto da Francesco Stellato.
C’è stata, inoltre, la proiezione di un video clip intitolato “Gocce di memoria” realizzato da Maria Elena Del Pizzo, prima della premiazione che ha visto la consegna di attestati e vari riconoscimenti.
Ospiti d’onore della serata sono stati Antonio Amerigo Gagliardi del Venezuela, Franco Risorto dal Canada.

Rocco Catanzaro

aam-2006-giornata-88

Ringraziamenti
L’Associazione Amanteani nel Mondo ringrazia:
la Banca Popolare di Bari per aver sponsorizzato e resa possibile la manifestazione;
l‘Amministrazione Comunale per i servizi;
i cantanti, i complessi, i gruppi che hanno partecipato a titolo gratuito;
i soci e i volontari che hanno lavorato per la buona riuscita della manifestazione;
gli spettatori, con la speranza che molti di essi prendano lo spunto per sostenerci;
tutti coloro che avanzeranno proposte e critiche costruttive.

Il CD “Gocce di Memoria” con allegate alcune fotografie di Amantea sarà consegnato gratuitamente a tutti i soci.

 popolaredibariGALLERIA IMMAGINI DELLA SERATA

« 1 di 2 »

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente automaticamente all’uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Privacy Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close