Il Venerdi Santo ad Amantea

Venerdì Santo Amantea

Il Venerdi Santo ad Amantea

nota storica di Antonio Furgiuele

La presenza francescana ad Amantea risale alla prima metà del XIII secolo.Venerdì Santo Amantea

E’, infatti, del 1216, la fondazione in località Castello del Cenobio di San Francesco d’Assisi ad opera del Beato Pietro Catin, compagno e discepolo del Santo.

E’ notorio come, presso i francescani, fosse vivo il culto per le sacre rappresentazioni e dei laudari umbri e abruzzesi, che si innestavano nei grandi fermenti religiosi del cattolicesimo medioevale dell’Italia centrale, per cui, pur mancando la fonte documentale, si è indotti a datare intorno a tale periodo l’origine dei Misteri del Venerdì Santo nella cittadina tirrenica.

Questi furono in appresso mantenuti vivi e gestiti dalle confraternite, costituite in origine nel meridione per iniziativa del ceto nobile e, quindi, fenomeno di élite, caritatevoli associazioni laiche, popolari e di massa, poi, operanti ad Amantea sin dal XIV secolo, il cui compito preminente era quello di svolgere opera di mutuo soccorso e di dare, nel vissuto, esempio di vita cristiana.

La Confraternita della Madonna del Rosario, nata per distacco dalla Congregazione della Beata Vergine, sul finire del Cinquecento, ad opera dei marinai della galea Luna de Napoles che avevano preso parte alla memorabile battaglia di Lepanto (1571), ancora oggi e, con molta probabilità, sin dalla sua fondazione si occupa di curare le funzioni della Settimana Santa ed, in particolare, della processione delle varette.

Considerato che a tutt’oggi questa ritualità conserva ancora la sua valenza realistica, è facile coglierne il forte legame con la spettacolarità del pensiero religioso medioevale che, con le sue contraddizioni, andava maturando il grande scisma.

1 Commento

  1. rocco.veltri

    quesa processione mi e’ sempre piaciuta e mi ricorda mio padre suonare il bombardino luigi veltri la famosa Marcia funebre del compianto Mario aloe ove ero molto affezionato al maestro .speriamo di rivedere questo evendo al piu’ presto saluti rocco veltri

    Rispondi

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire una migliore esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo la pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente automaticamente all’uso dei cookie. Per saperne di più consulta la nostra Privacy Policy

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close